Gli estratti da preparare per un aperitivo tra amici

Gli estratti da preparare per un aperitivo tra amici

L’aperitivo è diventato negli anni una sorta di “rituale” della nostra vita; è quasi impossibile rinunciare a questo momento tra le 18 e le 20, soprattutto il venerdì e per tutto il resto del weekend.

Si tratta a tutti gli effetti di un momento di relax e svago, da condividere con gli amici o i colleghi a fine giornata.

Ma l’aperitivo nasce con un obiettivo ben preciso: stimolare la sensazione di fame in vista della vicina cena. Non tutti sanno, infatti, che la parola aperitivo deriva dal latino “aperitivus”, ossia “che apre”, ed è stato ideato proprio come consumazione che precede la cena (da qui la denominazione “apericena”).

Se vogliamo consumare un aperitivo il primo posto a cui pensiamo è subito il bar, il pub o il ristorante in centro; ma perché non prepararlo direttamente in casa, e trasformare il nostro terrazzo o salotto in una location ad hoc per il nostro aperitivo in compagnia? Scopriamo come utilizzando il nostro estrattore di succo!

Hai già scaricato il Ricettario Hurom "Bere Sano per Vivere Meglio"?

All'interno trovi 276+ ricette innovative per ridare da subito benessere al tuo corpo, richiedi ORA la tua copia!

Come sfruttare l’estrattore per un aperitivo tra amici

Per preparare un aperitivo con l’estrattore bisogna innanzitutto selezionare con cura gli ingredienti, e la prima domanda che dobbiamo porci è: aperitivo alcolico o analcolico? Il primo presuppone ovviamente l’aggiunta di alcol, il secondo si ottiene senza l’aggiunta di questo ingrediente; nulla vieta di poterli preparare entrambi per soddisfare i gusti di tutta la nostra compagnia.

A questo punto ti starai sicuramente chiedendo: ma quale bevanda devo scegliere? Le ricette che è possibile preparare con l’estrattore sono veramente tante, ma con i grandi classici non si sbaglia mai! Il nostro consiglio è proprio quello di preparare alcuni cocktail molto famosi, come il Rossini o lo Spritz al melograno, oppure creare dei mix di frutta e verdura a base di mele, pere, noci, lattuga e zucchine.

Dopo aver individuato la tipologia di bevanda da preparare, se alcolica o analcolica, e quali ingredienti utilizzare, la preparazione con l’estrattore è piuttosto semplice e intuitiva. È sufficiente versare man mano tutti gli ingredienti nella brocca, lasciare lavorare la macchina, e aggiungere eventualmente l’alcol per ottenere un cocktail alcolico. Fatto questo il nostro aperitivo è pronto per essere consumato!

Come preparare dei drink analcolici con la frutta

Alcolico o analcolico? Non tutti amano i drink alcolici, ma questo non significa rinunciare alla freschezza e alla bontà di un buon aperitivo a base di frutta. Non serve essere necessariamente un bartender professionista per prepararli, ma per ottenere un ottimo drink analcolico è fondamentale scegliere frutta e verdura fresca e un estrattore di succo di ottima qualità.

Utilizzare un frullatore, o una comune centrifuga, infatti, è fortemente sconsigliato; un estrattore a freddo come Hurom H-200 è l’unica macchina in grado di produrre dei succhi limpidi e di qualità senza alterare tutte le proprietà organolettiche degli ingredienti.

Sebbene abbiano un ingrediente in meno, i drink analcolici richiedono un’attenzione maggiore nella loro preparazione proprio per l’assenza dell’alcol stesso! Quest’ultimo, infatti, conferisce un sapore forte e deciso ad ogni bevanda, e la sua mancanza deve essere attentamente bilanciata da delle perfette armonie di sapori! Possono venire in vostro aiuto anche le spezie, come la curcuma, il cardamomo, il cumino o la cannella.

Prendiamo come esempio la preparazione di un Mojito analcolico; normalmente questo cocktail viene preparato utilizzando del rum, ma nella versione senza alcol è possibile sostituirlo con lo stesso quantitativo di tè verde. Un altro grande classico è l’Hugo con il prosecco, che può essere sostituito con del ginger beer abbinato allo sciroppo di melissa.

Con un po’ di fantasia e inventiva, è possibile realizzare qualsiasi cocktail alcolico anche nella versione senza alcol. Non ti resta che scoprire o sperimentare gli abbinamenti di sapori più particolari, e magari sorprendere i tuoi amici con una versione tutta tua di un famoso drink alcolico!

3 ricette innovative

Come abbiamo avuto modo di vedere esistono diverse possibilità di creare o personalizzare qualsiasi drink. Vediamo ora alcune semplici ricette per preparare degli ottimi aperitivi con il nostro estrattore.

#1 Rossini analcolico

Il Rossini è un tradizionale cocktail a base di frutta che riporta il nome del famoso compositore Gioacchino Rossini. L’ingrediente principale di questo drink è la fragola, motivo per cui risulta molto semplice la preparazione attraverso un estrattore. Per la sua realizzazione serviranno:

  • 10 fragole
  • 10 cl di vino prosecco
  • Zucchero semolato

Per prima cosa sarà necessario estrarre il succo delle fragole e contemporaneamente incorporare il vino. Una volta ottenuto il succo versiamo lo zucchero e lo lasciamo disciogliere: il nostro Rossini è pronto!

#2 Spritz al melograno

Lo Spritz è l’aperitivo per antonomasia! Creato dall’unione di prosecco, Aperol e Soda, in questo articolo vi proponiamo una versione inedita con il melograno. Per preparare questo drink ci serviranno:

  • 2 melograni
  • 1 arancia
  • 200 ml di prosecco

Procediamo lavando, sbucciando e sgranando i melograni e le arance; inseriamo i frutti dentro l’estrattore e avviamo il motore; versiamo il succo ottenuto in uno shaker e iniziamo a shakerare con energia. Il nostro Spritz bordeaux è pronto! Possiamo servirlo in abbinamento con grani di melograno o scorze d’arancia.

#3 Caipiroska alla fragola

La Caipiroska è una variante più conosciuta dello storico cocktail brasiliano Caipirinha. Gli ingredienti e il metodo di preparazione tuttavia sono sostanzialmente identici, differiscono solo per quanto riguarda la base alcolica e l’utilizzo delle fragole.

Gli ingredienti per creare questa rivisitazione sono:

  • 50 ml di vodka
  • 50 gr di fragole
  • 20 gr di zucchero di canna
  • 30 gr di lime
  • Ghiaccio quanto basta

Come primo passaggio è necessario lavare accuratamente tutta la frutta e successivamente inserirla nell’estrattore per ottenere la parte che poi andrà a comporre il drink.
Una volta ottenuto l’estratto, versarlo in un bicchiere e aggiungere lo zucchero che andrà mescolato. Tritare poi il ghiaccio e incorporarlo al resto degli ingredienti. Come ultimo step unire la parte di vodka e mescolare bene il tutto. Il vostro Caipiroska alla fragola è ora finalmente pronto per essere servito!

Condividilo!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp