Perché gli spinaci andrebbero consumati crudi?

Perché gli spinaci andrebbero consumati crudi?

Gli spinaci vengono comunemente cucinati e consumati bolliti, sia singolarmente che in abbinamento ad altri alimenti. Eppure sono ottimi da mangiare anche crudi! La croccantezza delle foglie rende queste verdure molto buone se consumate fresche, magari con un filo di olio extravergine di oliva, del succo di limone e un pizzico di sale. In questo modo diventano un contorno perfetto se abbinato con un piatto di carne o pesce, ma anche per alcune preparazioni vegetariane.

Ma quali sono i benefici di consumarli crudi, piuttosto che cotti? Consumare queste verdure crude significa fare il pieno di vitamine A, B, C, E, K, ma anche di tanti Sali minerali come ferro, potassio, magnesio e fosforo. L’assunzione di tutti questi nutrienti si traduce in un importante apporto di sostanze antiossidanti capaci di rallentare l’invecchiamento cellulare e bilanciare l’azione dei radicali liberi.

Mangiare gli spinaci crudi aiuta anche a tenere sotto controllo la pressione arteriosa, aiuta a controllare la sensazione di fame e a perdere peso, e mantengono inalterate tutte le loro proprietà organolettiche che altrimenti, con la cottura, andrebbero perse.

Le proprietà degli spinaci

Gli spinaci sono delle verdure ricche di vitamine, Sali minerali e proprietà benefiche per il nostro organismo, ragion per cui il loro consumo a crudo è fortemente consigliato! Sono inoltre una delle verdure a foglia verde con la più bassa concentrazione di calorie in proporzione al peso; sono per lo più composti di acqua e sono quindi perfetti per chi vuole perdere peso controllando la fame e eliminando i liquidi in eccesso.

L’elevata presenza di vitamine del gruppo B, e quindi di acido folico, sono molto importanti per le donne in gravidanza, mentre la vitamina C stimola il sistema immunitario e aumenta le difese dell’organismo verso gli agenti patogeni.

Tra le altre proprietà troviamo un’elevata concentrazione di potassio e folati che offrono un supporto prezioso alle funzionalità neurologiche, migliorando le abilità cognitive del cervello.

Hai già scaricato il Ricettario Hurom "Bere Sano per Vivere Meglio"?
All'interno trovi 276+ ricette innovative per ridare da subito benessere al tuo corpo, richiedi ORA la tua copia!

La Luteina, un antiossidante naturale essenziale

La Luteina è un elemento che appartiene alla famiglia dei carotenoidi, ed è un importante antiossidante naturale che aiuta a contrastare l’invecchiamento cellulare e l’azione potenzialmente dannosa dei radicali liberi.

È una sostanza che si trova tipicamente nelle verdure a foglia, tra cui gli spinaci, appunto, ma anche nei cavoli, nelle bietole, nei broccoli, nel mais, nei pomodori o nel basilico.

Ma perché la Luteina viene definita un antiossidante essenziale? La sua importanza deriva dalla capacità di depositarsi sulla macula dell’occhio, proteggendola dai raggi ultravioletti solari e da tante altre radiazioni nocive. Difatti, una carenza di questa sostanza può essere la causa di alcuni dei più comuni disturbi all’occhio: cataratta, congiuntivite o degenerazione maculare.

Ma i benefici della Luteina non terminano qui! Questa sostanza fa bene anche alla salute della pelle, migliora l’elasticità e l’idratazione, contrasta la formazione di macchie e rughe.
È stato anche dimostrato che la Luteina contribuisce a migliorare la salute del cervello, rendendolo “più giovane”.

Perché consumare gli spinaci crudi preparando un estratto

Come abbiamo già avuto modo di vedere consumare gli spinaci crudi significa assumere tutte le sostanze nutritive in essi contenuti, senza che queste vadano perse a causa della cottura.

Ma come mangiare gli spinaci crudi? Le foglie di questa verdura possono essere consumate fresche, magari con un condimento di olio extravergine di oliva e sale, oppure possono diventare uno degli ingredienti base per la preparazione di un estratto di succo.

L’estrattore a freddo, infatti, lavorando a basse velocità e a basse temperature, non altera le proprietà organolettiche degli ingredienti: anche gli spinaci sottoposti a estrazione non perderanno i loro benefici. Vediamo una semplice ricetta da preparare al volo!

Per un gustosissimo estratto a base di spinaci, potresti provare questa ricetta:

  • 500g di spinaci in foglia
  • 500g di carote
  • 300g di sedano
  • Un limone

Procedimento:

  1. lavare per bene gli spinaci
  2. pelare le carote
  3. rimuovere la buccia del limone
  4. introdurre tutti gli ingredienti nell’estrattore seguendo questo ordine: spinaci, sedano e carote
  5. raccogliere il succo prodotto nell’apposito contenitore

Una volta ottenuto l’estratto a base di spianaci, il consiglio è sempre quello di consumarlo entro le 24 ore dalla produzione, conservandolo in frigorifero se necessario. Al termine del processo di estrazione è sempre meglio procedere ad un lavaggio immediato delle parti della macchina per ottenere un risultato di pulizia impeccabile.

Condividilo!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Inizia oggi a ridare benessere al tuo corpo!

Scopri le 276 ricette innovative che trovi solo in “Bere sano per vivere meglio”.
Oggi puoi avere GRATIS l’ebook già scaricato da 4.382+ Italiani (dal valore di € 19,90)!