Chiama: (+39) 045 594866
0 Elementi
Persona taglia e affetta la frutta e la verdura e utilizza gli scarti dell'estratto appena fatto per realizzare un dolce o una ricetta sfiziosa

Gli scarti dell’estrattore: come utilizzarli per nuove ricette

L’utilizzo quotidiano dell’estrattore ti permette di avere degli ingredienti freschi per tante ricette sfiziose.

Il funzionamento dell’estrattore è più o meno noto a tutti: gli ingredienti vengono inseriti all’interno della brocca, vengono spremuti attraverso la pressione esercitata dalla coclea e il risultato finale è un estratto di succo che mantiene inalterate tutte le proprietà, le vitamine e i sali minerali della frutta e della verdura utilizzate.

Tutto questo processo genera inevitabilmente degli scarti sotto forma di bucce, fibre o semi, ma questo non vuol dire che questi elementi debbano per forza andare sprecati! Se uno dei principi dell’autoproduzione casalinga è proprio lo “spreco zero”, anche l’autoproduzione degli estratti offre importanti soluzioni in tale direzione e possono diventare degli ottimi ingredienti per la preparazione di tante altre sfiziose ricette.

Come utilizzare gli scarti dell’estrattore

Gli scarti di frutta e di verdura possono essere utilizzati per la preparazione di diverse ricette, sia dolci che salate. Con gli scarti ottenuti da verdure e ortaggi puoi, ad esempio, realizzare delle gustosissime frittate, con gli scarti della frutta puoi invece preparare dei dolci biscotti da consumare magari a colazione o a merenda.

Le idee di certo non mancano e con un po’ di creatività si possono realizzare tante altre ricette. Considera che gli scarti non devono essere necessariamente utilizzati subito, bensì puoi tranquillamente metterli nel congelatore e all’occorrenza riutilizzarli per le tue preparazioni. È importante però evitare di mettere a stretto contatto gli scarti dolci, ottenuti dalla frutta, con quelli non dolci, ottenuti dalla verdura poiché hanno usi e proprietà differenti.

Le diverse tipologie di scarto

Quando si parla di scarti non è propriamente corretto definirli tali, basta infatti fare una semplice considerazione: il succo ottenuto dall’estrazione contiene circa 1/3 delle fibre totali presenti nell’alimento, questo implica che i restanti 2/3 sono invece contenuti negli “scarti” appunto.

Questo significa che gli scarti non possono essere considerati veramente tali, ma piuttosto come delle nuove “risorse” da utilizzare per preparare altre ricette e beneficiare al 100% delle potenzialità del tuo estrattore. Gli scarti dell’estrattore, dunque, non sono altro che la polpa di frutta e verdura privata dei succhi, ma che contiene comunque buona parte delle fibre e del gusto di questi ingredienti.

Scarti degli Estratti di Frutta

Gli scarti ottenuti dagli estratti di frutta sono un’ottima base di partenza per preparare delle ottime torte, dei biscotti, dei plumcake, dei muffin o delle barrette energetiche: ogni frutto utilizzato ti dà la possibilità di ottenere un dolce dal gusto sempre diverso.

Puoi utilizzare gli scarti di frutta anche per arricchire la tua colazione, frullandoli e mangiandoli in abbinata a dello yogurt bianco e a delle fette biscottate o dei biscotti. Nella stagione estiva puoi inoltre preparare dei freschi ghiaccioli per la gioia dei bambini.

Come preparare torte e dolci

Gli scarti degli estratti di frutta sono degli ottimi ingredienti per realizzare torte e dolci che possano conquistare il palato di amici e parenti, ma soprattutto dei più piccoli: scopriamo tutti i segreti per la loro preparazione!

2 ricette per utilizzarli

Con un pizzico di fantasia e creatività potete preparare due ricette molto semplici ma gustose allo stesso tempo: i muffin e la torta alla frutta.

Preparare i muffin con gli scarti di frutta

I muffin sono uno di quei classici dolci che piacciono proprio a tutti e possono essere consumati sia a colazione, magari con un estratto alla frutta, che a merenda.

Per preparare questa ricetta ti serviranno:

  • 400g di scarti di estratti di frutta
  • 200g di farina (preferibilmente integrale)
  • 1 uovo
  • 60g di olio di semi
  • 10g di stevia base gusto neutro
  • 8g di lievito per dolci

Procedimento: inizia sbattendo le uova con la stevia, unisci gli scarti di frutta, l’olio di semi, il lievito e la farina. Dopo aver amalgamato tutti gli ingredienti versa l’impasto negli appositi stampini per muffin e inforna a forno statico a 180° per circa 30 minuti.

Torta alla frutta

La torta alla frutta realizzata con gli scarti di estratti di frutta è un’idea gustosa ed efficace per sfruttare al meglio questi ingredienti. In base alla frutta che decidi di utilizzare puoi preparare una grande varietà di torte, sperimentando anche mix di frutta capaci di conquistare il gusto di tutti.

Gli ingredienti per questa ricetta sono:

  • 3 uova
  • 200g di scarti di frutta
  • 200g farina 00
  • 100g fecola di patate
  • 150g zucchero
  • 120 ml olio d’oliva (o di semi)
  • 50 ml panna fresca liquida (o latte)
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico bicarbonato
  • 1 pizzico di sale

Procedimento: lavorare con le fruste elettriche le uova con lo zucchero e il sale per una decina di minuti in modo da ottenere un composto gonfio e spumoso.
Unire gli scarti dell’estrattore, amalgamare con delicatezza cercando di non fare smontare il composto, aggiungere l’olio a filo e la panna.

Dopo aver setacciato la farina, la fecola, il lievito e il bicarbonato aggiungete queste polveri poco per volta all’impasto cercando sempre di non smontarlo.
In ultimo infornate in forno a 180° in modalità statico per circa 30 minuti.

Scarti degli Estratti di Verdura e Ortaggi

L’elenco delle ricette che puoi preparare utilizzando gli estratti di verdura è veramente lungo, con un po’ di fantasia puoi realizzare delle ottime zuppe o vellutate che sono un vero toccasana per il corpo e la mente, soprattutto durante la fredda stagione invernale.

Ma le idee non finiscono qui! Gli estratti di verdura e ortaggi possono essere riutilizzati anche come fertilizzante per fiori e piante, oppure anche per realizzare maschere per il viso, per i capelli e la pelle o profumati scrub per il corpo.

Come preparare zuppe e vellutate

Zuppe e vellutate sono due delle ricette più apprezzate dagli amanti delle verdure e degli ortaggi, soprattutto nei periodi più freddi dell’anno: non c’è niente di più appagante di un fumante piatto di zuppa o vellutata calda quando fa freddo!

I succhi estratti dalla verdura e dagli ortaggi sono un’ottima base di partenza per realizzare queste due fantastiche ricette, e con un po’ di fantasia potete sperimentare i più diversi abbinamenti di gusti e profumi.

2 ricette per utilizzare gli estratti

Per realizzare zuppe o vellutate con l’estrattore puoi utilizzare gli ingredienti che preferisci, patate, zucchine, cipolle, carote, piselli, zucca, spinaci e tante altre verdure o ortaggi; ricordati sempre di lavarle accuratamente, soprattutto se non sono di origine biologica e potrebbero contenere pesticidi o altre sostanze simili.

La vellutata di carote e patate

La vellutata è un piatto gustoso, versatile e salutare che, grazie ai suoi accesi colori, conquista facilmente la curiosità e il gusto anche dei bambini. Per realizzare una vellutata di carote e patate gli ingredienti sono:

  • 4 Carote
  • 4 Patate
  • 1/2 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 100 ml di passata di pomodoro
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • sale fino q.b.

Procedimento: puoi scegliere se inserire direttamente tutti gli ingredienti all’interno dell’estrattore, oppure farli bollire in una pentola piena d’acqua e inserirli nella macchina solo quando si saranno ammorbiditi e raffreddati.
Se decidi di versare direttamente tutti gli ingredienti nell’estrattore, una volta ottenuto l’estratto versalo in una pentola con un filo d’olio, aggiungi sale e altre spezie a tuo gradimento e scalda la vellutata. Servi la vellutata ancora calda e fumante e puoi arricchire il tuo piatto con dei crostini di pane croccante o dei pistacchi tritati.

Zuppa di avocado

La zuppa di avocado è una ricetta probabilmente non molto conosciuta, ma il gusto e le proprietà di questo ingrediente la rendono veramente unica! Per prepararla ti serviranno:

  • 3 cipollotti
  • 3 avocado
  • il succo di un lime
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiaini di coriandolo in polvere
  • 12 pomodorini datterini
  • 2 peperoni friggitelli
  • 1 cucchiaino di sale fino

Procedimento: lavate con cura i vari ingredienti e tagliateli a pezzettini. Inserite gli alimenti poco per volta nell’estrattore, ad eccezione dell’olio, del sale e del coriandolo. Raccogliete la zuppa ottenuta in una ciotola, aggiungete l’olio extra vergine di oliva, il coriandolo in polvere e in ultimo il sale. Servite la zuppa ancora calda con l’aggiunta di crostini di pane a proprio gradimento.

Inizia oggi a ridare benessere al tuo corpo!

 

Scopri le 276 ricette innovative che trovi solo in

"Bere sano per vivere meglio"

You have Successfully Subscribed!