Chiama: (+39) 045 594866
0 Elementi

Come scegliere un estrattore?

Sul mercato sono presenti estrattori diversi per qualità e prezzo. Come scegliere un estrattore? Non è un semplice capire quale sia quello più adatto a noi. Per farlo occorre porsi alcune domande.

Quante volte mi farò un succo nell’arco di un giorno, una settimana, un mese, un anno?

Vale la pena fare un investimento su questa attrezzatura, o piuttosto cominciare a consumarli in qualche “bar” o locale dove li propongono? E verificare poi quanto sarà utile nel nostro stile di vita?

Dato che si tratta di un elettrodomestico per la salute, è consigliabile acquistare uno strumento che abbia alcune caratteristiche fondamentali.

BPA Free. Questo è un marchio che certifica l’assenza di bisfenolo-A nei componenti di plastica dello strumento, una sostanza tossica tolta già da molti oggetti in plastica per alimenti. Gli estrattori che non rispettano questo standard, tendono a modificare la loro struttura liberando sostanze nocive nei succhi con il continuo passaggio di succo a pH acido.

Un cuore coclea fatto di Ultem, un materiale brevettato che, nonostante l’utilizzo quotidiano non rilascia per usura alcuna particella nel cibo.

Un potente motore (a induzione), per garantire una pressatura efficace anche a basso numero di giri. Questo permette maggiore estrazione e minore scarto di parti edibili.

Facilità di pulizia e utilizzo. Lo strumento deve essere composto di poche parti semplici da montare, smontare e lavare. Solitamente vanno da 3 a 5 pezzi, dovranno essere pratiche da maneggiare quando svolgeremo quotidianamente le operazioni di pulizia e montaggio. Pulire e utilizzare facilmente il tuo estrattore renderà il tuo investimento qualcosa che sfrutterai molto spesso.

Garanzia di assistenza. È bene che la garanzia copra più anni (certi produttori danno 5 o 10 anni di garanzia sul motore) e che i ricambi siano disponibili per riparazioni o sostituzioni anche dopo alcuni anni dall’acquisto.

Altri elementi importanti a cui prestare attenzione sono:

Il numero di giri della coclea. Per non alterare i principi nutrizionali dei vegetali estratti, la coclea dovrebbe lavorare a una velocità inferiore agli 80 giri.

Dimensioni e spazio disponibile. Anche queste sono considerazioni pratiche da valutare, poiché influiranno sulla possibilità di tenere sempre a disposizione la macchina e utilizzarla in qualsiasi momento. Un ottimo estrattore non sarà mai utile se rimarrà nel suo imballaggio perché non c’è spazio in cucina.

In commercio ci sono moltissimi tipi di estrattori che differiscono tra loro anche solo per uno o due componenti. Se non sai come orientarti, chiedi consiglio a noi: sapremo come aiutarti a fare la scelta migliore!

Inizia oggi a ridare benessere al tuo corpo!

 

Scopri le 276 ricette innovative che trovi solo in

"Bere sano per vivere meglio"

You have Successfully Subscribed!